I frullati invernali per perdere peso

I frullati sono visti come una preparazione prettamente estiva, perché sfruttano la bontà e la freschezza della tanta frutta disponibile in questa stagione. Anche in autunno il frullato può diventare un prezioso alleato di bellezza e di salute, ma soprattutto aiutare chi ricerca di perdere peso in modo semplice e naturale. Il segreto si basa sul preferire la frutta disponibile e nell’associarvi delle verdure detossinanti, che anche in questo periodo dell’anno sono disponibili in abbondanza. Vediamo alcune ricette di frullati autunnali per perdere peso.

frullati

1- Uva e frutti rossi: l’uva è abbondante in questo periodo dell’anno, è matura e vanta un sapore buonissimo. Questa tipologia di frutta risulta particolarmente utile al dimagrimento in quanto è ricca di acqua , di vitamine e di polifenoli che migliorano la circolazione sanguigna e delle linfe. L’uva può essere scelta sia nella versione bianca che in quella rossa, ed essere associata a benefici frutti rossi quali ad esempio il ribes, il mirtillo, le more e anche i lamponi. Il frullato così composto è un vero e proprio toccasana per la circolazione e combatte in modo attivo la ritenzione idrica e la cellulite.

2- Cavolo nero e carote: le carote si trovano in ogni periodo dell’anno e si rivelano interessanti anche in autunno, perché proteggono la pelle dai primi freddi, la ispessiscono e svolgono un’azione elasticizzante dei tessuti. La dolcezza della carota può essere abbinata all’efficace azione depurante del cavolo nero, un ingrediente che sa purificare l’organismo e migliorare la diuresi, sgonfiando la pancia e quindi dando il via ad un dimagrimento sano e naturale.

3- Arance e finocchio: il finocchio è una fra le verdure più depuranti che si possano trovare nel panorama dei vegetali. Ricco di acqua e di sostanze attive, il finocchio può essere frullato assieme alle arance, che in questa stagione dell’anno sono buone ed abbondanti. Il frullato può essere arricchito anche con del sedano bianco, dolce e ricco di vitamine, per ottenere una bevanda che svolge un’azione antibiotica naturale molto intensa.

In autunno inoltrato e in inverno è buona norma ampliare il consumo di agrumi, soprattutto di arance e di pompelmi, ma anche di clementine e di mapo, il frutto che mixa il mandarino con il pompelmo. Gli agrumi sanno infatti rafforzare il fisico grazie all’apporto di vitamina C, offrire un buon apporto di antiossidanti e quindi rendere l’organismo più tonico e protetto in vista dei primi malanni di stagione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 23 Media: 3.2]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM