Inevolution: dimagrire mangiando i piatti della tradizione

Le persone possono essere restie a credere che un bel piatto di carbonara o un cremoso tiramisù possano far dimagrire, ma in realtà i piatti della tradizione italiana possono diventare parte di una dieta equilibrata e mirata alla perdita di peso. Questo è ciò che pensano gli esperti di Culinary Nutrition.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Secondo Chiara Manzi, esperta di questo filone e fondatrice dell’Art Joins Nutritions Academy, l’Accademia Europea di Nutrizione Culinaria, i piatti della tradizione italiana possono diventare protagonisti della dieta dimagrante con alcuni accorgimenti che interessano la preparazione. Si tratta di modifiche che mirano a renderli leggeri senza mai sconvolgerne il gusto, e che quindi permettono di gustare una pasta cacio e pepe o una bella amatriciana a cuor leggero.

Le cene che seguono questo filone inizieranno a breve a essere proposte nella Capitale, ma il progetto si propone di respiro nazionale, perché molti sono gli eventi che verranno organizzati nel corso dell’anno a Napoli, Pavia e quindi a Parma.

Secondo la Manzi il segreto risiede nel privilegiare la qualità nutrizionale delle materie prime, alla quale fa seguito la scelta corretta dei metodi di preparazione. Uno chef diplomato all’Art Joins Nutrition Academy si impegnerà quindi a portare in tavola delle vere e proprie squisitezze, come le tagliatelle al ragù, la pasta con gorgonzola e noci, il fritto misto e pure i babà. E la dieta?

Sarà compito dello chef dimostrare che questi piatti sono ‘buoni da vivere’, spiegando quali sono le qualità nutrizionali dei singoli alimenti e quali sono gli abbinamenti corretti da mettere in atto per valorizzarli. Infine un occhio di riguardo sarà dedicato ai metodi di cottura, soprattutto al dosaggio delle quantità, che si rivela essere l’aspetto chiave per potersi permettere qualche piatto ricco di calorie anche se si sta seguendo una dieta dimagrante.

E non è tutto, perché dopo aver assistito alle spiegazioni e gustato in allegria la cena, i partecipanti potranno partecipare a un Cooking Game, durante il quale diventeranno protagonisti della preparazione dei piatti. Lo scopo è di toccare con mano gli ingredienti e di testare sul campo i metodi di cottura proposti. Le cene di Inevolution permetteranno quindi ai partecipanti di essere in grado di preparare in completa autonomia le ricette che hanno imparato a casa propria, per continuare a dimagrire con gusto, senza dimenticare le radici italiane e scegliendo il top dei prodotti per dare vita a ricette appetitose ma buone anche per la linea.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM