Lo psillio contro stipsi e gonfiore

Lo psillio è una pianta erbacea annuale, dalla quale si ricava una polvere che aiuta a regolarizzare l’intestino, ridurre l’assorbimento degli zuccheri, sgonfiare l’addome e dimagrire più velocemente.

I suoi semi contengono all’interno una mucillagine che a contatto con l’acqua nello stomaco aumenta il volume del contenuto intestinale (senza provocare fermentazioni), stimolandone l’attività; hanno anche un effetto lenitivo, antinfiammatorio e protettivo delle mucose intestinali.

Tali mucillagini contribuiscono, inoltre, ad aumentare il senso di sazietà e a ridurre l’assorbimento intestinale dei grassi, del colesterolo e degli zuccheri, controllando i picchi glicemici dopo ogni pasto. Tutto ciò disintossica l’organismo, risveglia il metabolismo e permette di eliminare l’adipe più velocemente.

Si tratta di un rimedio efficace se associato ad un corretto regime alimentare e ad una regolare attività fisica (è sufficiente una passeggiata di 30 minuti al giorno).

Per combattere il gonfiore addominale, metti nel bicchiere del frullatore 50 g di mirtilli, una bustina di estratto di psillio, un bicchiere di acqua minerale naturale e un cucchiaino di semi di finocchio pestati al mortaio. Assumi questo frullato una volta al giorno per una settimana e ripeti il trattamento ogni volta che ne senti il bisogno.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]