Calcoli renali: conoscerli e prevenirli

I calcoli renali, in Italia, colpiscono ogni anno, circa il 5% della popolazione, interessando principalmente il sesso maschile tra i 30 e i 50 anni.

Si tratta di formazioni solide che originano nei reni, ma che possono giungere fino alle vie urinarie o alla vescica, e si formano in seguito alle precipitazioni e alle successive aggregazioni di sostanze disciolte nelle urine.

Quando le dimensioni dei calcoli renali sono tali da bloccare le vie urinarie o l’uretere si hanno le coliche renali, caratterizzate da forti dolori che colpiscono il fianco e l’addome, associati in alcuni casi a nausea, vomito e meteorismo.

Riguardo alle cause di questo fenomeno, non sono ancora del tutto chiare. Tuttavia, tra i fattori più comuni:

  • predisposizioni familiari;
  • scarso apporto di liquidi  nella dieta;
  • alimentazione quotidiana ricca di latte, zuccheri semplici, formaggi, carne, salumi e cibi ad alto contenuto di ossalato (pomodori, barbabietole, spinaci);
  • sudorazione eccessiva.

I calcoli renali possono essere prevenuti a tavola, seguendo una dieta mirata e bevendo almeno due litri di acqua al giorno (scegli acque minimamente mineralizzate, povere di sale, che favoriscono la diuresi e l’eliminazione dei calcoli di piccole dimensioni).

In linea generale, si possono assumere con tranquillità cereali integrali, orzo, mais, grano saraceno, avena, riso, pollo, prosciutto magro, uova, mele, banane, uva, caffè d’orzo, pesce magro. Latte e derivati devono, invece, essere consumati con moderazione.

acqua

Le TIPOLOGIE e la DIETA SPECIFICA

I calcoli renali più comuni sono:

  1. calcoli da ossalato di calcio;
  2. calcoli da fosfati;
  3. calcoli da acidi urici.

Ti indichiamo per ogni tipologia, l’alimentazione consigliata e ti proponiamo un esempio di menu che ti aiuterà a ripulire le vie urinarie.

Contro i calcoli da ossalato di calcio, dalla dieta dovranno essere esclusi gli alimenti ricchi di acido ossalico (spinaci, bietole, rabarbaro, cioccolato, pepe, tè, piselli, rape, fagioli, fichi, prugne, zucchero, miele e dolci) e ridotti quelli ricchi di calcio (latte e formaggi). Inoltre, vanno evitati anche selvaggine, sardine, caviale e frattaglie.

Esempio di menu

  • Colazione: un bicchiere di latte o 125 g di yogurt; 50 g di pane integrale o 35 g di grissini integrali; 1 frutto di stagione.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: 80 g di riso o pasta integrale condita con 2 cucchiaini di olio extra-vergine d’oliva; 100 g di pesce magro al vapore o 100 g di manzo al forno; carote e zucchine al vapore o insalata di pomodori e lattuga.
  • Merenda: 1 frutto di stagione.
  • Cena: 80 g di pasta integrale condita con un cucchiaio di ricotta diluita nell’acqua della pasta; 2 uova alla coque; insalata verde; 1 frutto di stagione.

Contro i calcoli da fosfati, dalla dieta dovranno essere esclusi selvaggina, frattaglie e pesce grassi; va ridotto il consumo di uova, legumi, frutta secca, latte e derivati, mentre va incrementato il consumo di carne.

Esempio di menu

  • Colazione: una tazza di tè con un cucchiaino di miele; 30 g di grissini e fette biscottate integrali; 1 frutto di stagione.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: 70 g di pasta o riso integrali condita con salsa di pomodoro; 120 g di manzo o pollo; insalata con carote o lattuga e pomodori.
  • Merenda: 1 frutto di stagione.
  • Cena: 60 g di riso integrale in brodo; 50 g di prosciutto cotto o crudo; 60 g di pane integrale o 40 g di grissini integrali; insalata con carote o lattuga e pomodori o zucchine lesse; 1 mela.

Contro i calcoli da acidi urici, l’obiettivo è correggere il pH urinario con una dieta ricca di frutta e verdura; vanno evitati gli alimenti ricchi di purine (come acciughe, sardine, frattaglie, selvaggina, carne di maiale e agnello).

Esempio di menu

  • Colazione: un bicchiere di latte o 125 g di yogurt con miele; 40 g di pane o grissini o fette biscottate integrali; 1 frutto di stagione.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: 70 g di pasta o riso integrale condita con il sugo di pomodoro; 100 g di manzo o 100 g di pasce alla griglia; verdure a scelta tra: pomodori, fagiolini, zucchine, patate, lattuga e carote; 1 mela.
  • Merenda: 1 frutto di stagione.
  • Cena: minestra di verdure con 40 g di riso o pasta; 70 g di crescenza o 100 g di ricotta o 2 uova o 60 g di prosciutto; verdure; 1 frutto di stagione.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]