Home Dieta e Salute Attenzione ai farmaci in gravidanza

Attenzione ai farmaci in gravidanza

Durante la gravidanza la cosa migliore sarebbe quella di evitare il più possobile il risorso ai farmaci; tuttavia, se la loro assunzione si rende necessaria, è indispensabile consultare il medico: molti farmaci, infatti, sono vietati durante la gravidanza perchè possono nuocere al feto.

In particolare, nell’ambito della categoria degli analgesici e degli antinfiammatori, utilizzati per curare il mal di testa, i dolori articolari, la febbre, l’unico che può essere assunto senza provocare problemi al feto (ovviemente previo consiglio medico), è il paracetamolo;

per quanto riguarda gli antibiotici, la cui funzione è di impedire lo sviluppo dei batteri nell’organismo, uccidendoli, è vietato ricorrere a quelli a base di aminoglicosidi, cotrimossazolo, rifamicine e tetracicline, a causa del rischio di tossicità che può comportare al feto: si, invece, agli antibiotici a base di acido nalidixico e pipemidico, dietro consiglio del ginecologo.

Le donne in gravidanza spesso hanno problemi di stitichezza: in questi casi, dietro parere del medico si può ricorrere a rimedi naturali o a lassativi a base di senna o lattulosio. Può provocare irritazione, invece, il ricorso a lassativi chimici a base di sodio o di bisacodile.

Infine, bisogna fare molta attenzione all’esposizioni a radiazioni che potrebbero provocare malformazioni al feto: si sconsiglia infatti si sottoporsi a esami come radiografie durante la gravidanza. Tuttavia, se per motivi urgenti di salute o prima di sapere di essere in dolce attesa vi sottoponete a questo esame, non allarmatevi, in quanto è stato dimostrato che il rischio del feto di sviluppare un difetto in caso di esposizione accidentale ad una quantità di radiazioni bassa (come quella delle radiografie), è minimo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 7 Media: 4]