Zucchero e miele: Qual’è il migliore quando si è a dieta?

alternative_zucchero_bianco

Molto spesso quando si inizia una dieta viene da chiedersi quali siano i condimenti migliori per i nostri piatti, quelli più dietetici e che possono aiutarci a dimagrire.

Stare a dieta in fatti non significa per forza dover rinunciare al gusto, anzi. In alcuni articoli precedenti vi abbiamo spiegato come dare sapore ai vostri piatti utilizzando l’aceto, che può aiutarvi a diminuire la quantità di sale dando un gusto intenso e deciso agli alimenti.

Oggi invece vogliamo parlarvi dei dolcificanti, i due più comuni esistenti in commercio ossia lo zucchero e il miele. Il dibattito su quale dei due sia più adatto ad una dieta è ancora aperto ed esistono differenti scuole di pensiero, in quest’articolo vi daremo le informazioni utili per farvi un’idea vostra e scegliere in base alle vostre esigenze.

Per quanto riguarda il contenuto calorico il miele e lo zucchero più o meno si equivalgono. Il miele contiene circa 304 kcal per 100 gr mentre nella stessa quantità lo zucchero ne contiene 392. Bisogna però sempre ricordare che il miele ha un peso specifico maggiore per questo motivo un cucchiaino di zucchero potrebbe contenere meno calorie.

E’ però anche da sottolineare che il miele ha un potere dolcificante molto maggiore, ossia circa il 30% in più del saccarosio, per poter dolcificare con il miele dunque servono meno grammi. Il miele è formato quasi totalmente da fruttosio inoltre è ricco di minerali, di vitamine e di antibiotici naturali. Infine il miele rispetto allo zucchero è un alimento completo ed integralmente naturale.

Se usate il miele per dolcificare bevande calde, yogurt o dolci, raggiungerete prima la sensazione di dolcezza assumendo meno calorie rispetto allo zucchero. Uno dei pregi del miele è che è facilmente digeribile ed è particolarmente ricco di fruttosio che è dotato di proprietà emollienti che permettono di alleviare le irritazioni alla gola e di attenuare la tosse.

Il miele proprio per questo motivo è consigliato per chi pratica sport, ma anche per chi svolge attività mentali perchè fa bene al cervello e all’intero sistema nervoso. Lo zucchero bianco invece ha come ingrediente principale il saccarosio che può provocare a volte un aumento dei livelli di glucosio nel sangue. Alcune malattie come ad esempio il diabete e l’obesità sono collegate ad un consumo di zuccheri in quantità molto elevate. Solitamente però se si è in buona salute il saccarosio viene smaltito con maggiore velocità.

Miele o Zucchero? Tiriamo le somme

Sicuramente il miele è un alimento completo rispetto allo zucchero. Utilizzando il miele per dolcificare le bevande calde, yogurt e dolci, avrete la sensazione di dolcezza immediata. Altra diversità tra zucchero o miele, quest’ultimo ha il vantaggio di essere facilmente digeribile e non richiede all’organismo grandi processi di digestione.

Infatti, questo avviene grazie al fruttosio integrato nel miele, caratterizzato da proprietà emollienti che possono alleviare irritazioni alla gola e attenuare la tosse. Il miele è indicato per tutte le persone che praticano sport ad alti livelli, aiuta a recuperare le energie consumate e offre una carica anche per le attività mentale. 

Il miele può essere utilizzato come dolcificante ma si tratta di un alimento che offre delle proprietà benefiche innumerevoli. Il suo utilizzo risale a molti secoli fa, quando era considerato il cibo degli dei. Pensate che gli antichi popoli lo utilizzavano per curarsi o per creare delle creme.

Avrete sicuramente sentito parlare di “luna di miele” questa espressione nasce da una bevanda creata da miele, lievito e acqua, conosciuta come idromele. Un tempo veniva fatta bere agli sposi per “augurare” alla coppia l’arrivo di un figlio maschio.

Il miele è ricco di fruttosio ed è in grado di favorire all’organismo  calorie pronte e disponibili per fare il pieno di energia. Infatti, può essere utilizzato tranquillamente per recuperare le energie impiegate dopo uno sforzo fisico o anche mentale.

Vi sentite stanchi e affaticati provate a bere un po’ di miele sciolto nell’acqua e vedrete che vi sentirete subito pronti ad affrontare le sfide della giornata. Il miele è un alimento adatto a tutti, tranne a tutte quelle persone che hanno problemi di diabete oppure che seguono una dieta ipocalorica.

Il miele: scopriamo come è fatto

I principali componenti del miele sono:

  • Fruttosio
  • Glucosio
  • Acqua
  • Zuccheri
  • Sali minerali
  • Acidi organici

Grazie al glucosio il nostro corpo ha energia a sufficienza da utilizzare fin da subito, il fruttosio invece viene metabolizzato dal corpo a livello epatico e costituisce una riserva energetica. Per questo motivo dopo aver mangiato un po’ di miele, avrete la sensazione di avere un effetto energetico prolungato nel tempo, per questo motivo i vantaggi dell’assunzione del miele, rispetto allo zucchero sono molteplici.

Esistono varie tipologie di miele, per esempio quello di acacia ha delle proprietà antinfiammatorie per la gola e aiuta anche nelle patologie dell’apparato digerente. Il miele d’arancio invece è un toccasana contro l’insomma e l’eccitazione nervosa.

A dieta meglio il miele

Zucchero o miele? Ricordatevi che lo zucchero bianco contiene saccarosio, che può aumentare il glucosio nel sangue e portare alla comparsa di malattie come diabete o obesità. Quindi possiamo sicuramente confermare che il miele è l’alimento più sano ma dovete in ogni caso fare attenzione alle quantità per evitare si sforare dai rapporti calorici, infatti entrambi gli alimenti fanno ingrassare.

Zucchero o miele per dolcificare il caffè? A voi la scelta finale!

Per Approfondimenti:

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 5]