La dieta non pesata

La maggior parte delle diete prevede il calcolo delle calorie e il controllo delle quantità dei cibi consumati che, oltre a richiedere tempo, è poco pratica soprattutto per chi mangia fuori casa.

Ti proponiamo la dieta “non pesata” che si basa sulla qualità e sulla combinazione degli alimenti e non sulla quantità; è ispirata al programma alimentare dissociato: carboidrati e proteine non sono mai insieme nello stesso pasto.

Questa dieta ti permette di perdere 1 chilo in 5 giorni, fornendo tutti i nutrienti necessari all’organismo; per questo motivo, al termine dei 5 giorni, se desideri dimagrire ancora puoi proseguire con un altro ciclo.

TUTTI I GIORNI

  • Colazione: una tazza di latte p. s. o un vasetto di yogurt magro alla frutta; 3 fette biscottate con 3 cucchiaini di marmellata o 3 cucchiaini di fiocchi di cereali o 3 biscotti secchi.
  • Spuntino: un vasetto di yogurt magro o un frutto.
  • Merenda: un succo di frutta senza zucchero o una spremuta d’arancia.

1° GIORNO

Pranzo: un piatto di insalata di riso (preparata con riso lesso, verdure sottaceto, mais in scatola, fontina a dadini, pomodori); insalata verde.
Cena: bresaola o prosciutto magro; insalata mista o melone.

2° GIORNO

Pranzo: un piatto di pasta conditi con zucchine saltata in padella con un filo d’olio e la cipolla; insalata.
Cena: spigola al cartoccio; insalata mista.

3° GIORNO

Pranzo: un piatto di riso con verdure (zucchine e melanzane); insalata.
Cena: minestrone di verdure; petto di tacchino arrosto a fette.

4° GIORNO

Pranzo: un piatto di pasta al pesto; insalata di finocchi e carote.
Cena: 2 uova sode o alla coque o strapazzate con il pomodoro; lattuga e pomodori.

5° GIORNO

Pranzo: patate lesse; insalata verde.
Cena: insalata di mare; succo di frutta.

Condimenti e bevande

  • bevi 2 litri di acqua oligominerale naturale al giorno;
  • addolcisci le bevande con dolcificante acalorico;
  • per condire e cucinare sono concessi 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva al giorno, spezie, succo di limone e aceto.

Se pranzi fuori casa

Puoi sostituire il pranzo con una di queste alternative:

  1. un vasetto di yogurt magro; 3 fette biscottate; un succo di frutta;
  2. un panino (imbottito con lattuga o verdure grigliate e a scelta, bresaola, prosciutto crudo sgrassato, petto di tacchino arrosto, mozzarella, fiocchi di formaggio magro, tonno al naturale); un succo di frutta o una spremuta d’agrumi.

IL MANTENIMENTO

Per mantenere i risultati ottenuti, terminata la dieta bisogna proseguire per una settimana con un adeguato programma di mantenimento. Colazione, spuntini e merenda restano invariati; pranzo e cena vanno creati a piacere rispettando queste regole.

Il pranzo deve essere a base di carboidrati: un piatto di pasta o riso condito con verdure grigliate, bollite, saltate in padella o crude.

La cena, invece, deve essere a base di proteine (carne bianca o rossa; pesce; formaggi magri; uova; tonno al naturale), da abbinare a verdure.

Infine, ricorda che le proteine, a differenza dei carboidrati, non devono essere associate ai grassi, quindi a cena per condire non utilizzare olio o burro, ma solo limone, spezie e aromi.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 62 Media: 3.6]