Assicurarsi il giusto apporto vitaminico

L’organismo ha bisogno di 13 vitamine: 4 solubili nei grassi (A, D, E, K) dette liposolubili, e 9 solubili in acqua (C, B1, B2, B5, B6, B12, PP, H) dette idrosolubili.

Le vitamine B5, B12, K vengono sintetizzate dalla flora batterica intestinale, mentre la vitamina D viene prodotta dall’esposizione della cute ai raggi solari; tutte le altre devono essere introdotte con l’alimentazione.

Senza queste preziose sostanze, il metabolismo rallenta e si tende ad ingrassare più facilmente: ecco perchè è fondamentale fare la scorta di vitamine ogni giorno consumando gli alimenti giusti.

Oggi, in seguito allo sfruttamento intensivo delle coltivazioni e all’inquinamento, frutta e verdura sono più povere di vitamine: la notizia arriva dal Daily Express, in seguito ad alcune ricerche condotte da un nutrizionista.

COME COMPORTARSI?

Per assicurarsi il giusto apporto vitaminico, ti consigliamo di portare in tavola frutta e ortaggi di stagione, di produzione biologica, il più possibile locale, al fine di ridurre i tempi di conservazione ed evitare l’aggiunta di conservanti.

I cibi più ricchi di vitamine sono quelli colorati; in particolare:

  • verde: bietole, cetrioli, fave, fagiolini, verze, spinaci, zucchine;
  • bianco: finocchi, banana, patate novelle, pere;
  • rosso: pomodori, peperoni rossi, fragole, ciliegie;
  • blu-viola: carciofi, lamponi, prugne;
  • giallo-arancio: carote, nespole, pompelmo.

Inoltre, ti consigliamo di non tagliare troppo la verdura e la frutta, per evitare di distruggere la vitamina A e C; di lavare accuratamente la verdura in tempi brevi, per non favorire la dispersione delle vitamine idrosolubili e dei sali minerali; di privilegiare le cotture rapide; di riutilizzare il liquido di cottura per preparare risotti e minestre.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]