Via le flaccidità in una settimana

Hai seguito una dieta non adatta al tuo corpo, hai esagerato con le porzioni, hai ceduto a qualche tentazione di troppo… qualunque sia la ragione, ora oltre ad essere in sovrappeso, sono comparsi cuscinetti e quelle inestetiche flaccidità cutanee.

Per ritornare in forma, bisogna da un lato correggere le abitudini alimentari sbagliate e, dell’altro, assumere dei rimedi naturali capaci di stimolare il metabolismo e riattivare l’intestino, dalla cui pigrizia dipende gran parte del grasso addominale.

Seguendo questi consigli per una settimana, brucerai il grasso in eccesso, soprattutto quello localizzato nei punti critici in cui si accumula in modo più evidente creando flaccidità (come l’interno delle braccia); ridurrai il peso corporeo complessivo, eliminando il gonfiore addominale e prevenendo i danni da colesterolo e trigliceridi.

A TAVOLA

Per 7 giorni evita:

  • carni grasse: in particolare, la carne di maiale, i salumi e i formaggi grassi sono dannosi perchè intasano di scorie l’organismo rallentando la digestione;
  • burro, margarina e lardo che sono troppo calorici e poco nutritivi;
  • gli alcolici: niente vino e aperitivi che appesantiscono il fegato e non gli permettono di metabolizzare bene i grassi;
  • i prodotti industriali e pre-confezionati, soprattutto se ricchi di additivi; attenzione anche ai grassi “artificiali”: spesso tra gli ingredienti degli alimenti sono nascosti grassi idrogenati, grassi in polvere e derivati del latte che favoriscono l’accumulo di grasso bianco;
  • non consumare il dado da cucina e riduci il sale in quanto affaticano i reni e bloccano la diresi.

Consuma invece:

  • un bicchiere di succo di mela al giorno, che non introduce calorie, depura e apporta vitamine e sali minerali;
  • due litri di acqua al giorno: un bicchiere ogni ora ti permette di eliminare naturalmente le scorie. Si alle tisane;
  • frutta e verdura da agricoltura biologica: in particolare pesche, melone e albicocche che sono ricche di vitamine  e riattivano l’attività del fegato;
  • per condire usa un cucchiaino di olio di canapa al giorno, che è un anti-stipsi. Se non riesci a trovarlo, puoi sostituirlo con l’olio extravergine d’oliva.

RIMEDI NATURALI

  1. A colazione mangia un vasetto di yogurt con un cucchiaio di semi di lino, girasole o sesamo, che apportano grassi e vitamine antiossidanti preziosi per la linea;
  2. ogni giorno sui tuoi piatti sbriciola un pizzico di alga Arame, Wakame o Kelp che hanno proprietà brucia-grassi;
  3. una volta al giorno assumi questo frullatosciogli adipe”: frulla 3 pesche, 2 gambi di sedano e una capsula di alga spirulina (prima di aggiungerla al frullato va polverizzata e mescolata bene in un pò di succo). Regola il metabolismo e  facilita la digestione dei grassi.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]