Home Dimagrire Lo yoga per combattere la cellulite

Lo yoga per combattere la cellulite

Se hai la pelle a buccia d’arancia e hai già provato di tutto (massaggi, creme, tisane…), senza ottenere buoni risultati, aggiungete qualche seduta di yoga: è dimostrato che l’esercizio fisico affiancato ad una corretta e sana alimentazione sono gli alleati perfetti per combattere le adiposità e la cellulite;

ma lo yoga ha una marcia in più, perché stimola la circolazione linfatica (facilitando cosi l’eliminazione della ritenzione idrica e delle tossine), migliora la digestione e l’attività intestinale, stimola la tiroide e il metabolismo, tonifica i muscoli, combattendo quindi il problema dalla radice ed assicurando la forma.

Provate le seguenti asane tre volte a settimana per 7-8 settimane e vedrete i risultati:

Mezza candela

  • Benefici: migliora la circolazione linfatica e il ritorno venoso al cuore.
  • Come procedere: distese a terra con le braccia lungo i fianchi. Piegate le ginocchia e portate le gambe dietro la testa dondolando la schiena. Mettete le mani dietro i fianchi così da sostenervi con i gomiti a terra. Alzate le gambe (come nella figura). Mantenete per 8-10 respiri, mettete le braccia lungo i fianchi e lentamente ritornate nella posizione iniziale. Per coloro che hanno problemi al collo o durante il ciclo (quando la posizione a candela è sconsigliata), non riescono a fare la mezza candela, potete in alternativa sdraiarvi a terra, appoggiando le gambe distese su di una parete in modo da formare un angolo retto con i glutei, più vicini possibile al muro. Rilassatevi per 8-10 respiri. E’ particolarmente indicata se si soffre di gonfiore alle caviglie e di cellulite ai polpacci.

Il tuffo del cigno

  • Benefici: stimola la circolazione degli organi dell’addome; rinforza i glutei e i tendini del ginocchio
  • Come procedere: distese a terra pancia in giù, con la braccia lungo i fianchi e i palmi rivolti in alto. Inspirate e alzate la testa, il petto, le gambe e le braccia tanto in alto quanto riuscite, senza sentire fastidio. Mantenendo gli addominali contratti, restate in questa posizione per 5 respiri, poi rilasciate. Ripetete tre volte.

L’aquila

  • Benefici: è ideale per tonificare e migliorare la circolazione delle gambe
  • Come procedere: erette, incrociate l’avambraccio destro sopra il sinistro cercando di unire i palmi delle mani. Alzate il ginocchio destro e incrociate la coscia destra sopra il ginocchio sinistro. Se possibile piegate le dita del piede destro contro il polpaccio sinistro. In questa posizione scendete verso terra lasciando che le cosce premano forte l’una contro l’altra. Rialzatevi e ripetete due volte per ciascuna gamba.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4.6]