Quali cereali scegliere a colazione

Consumare una buona colazione è fondamentale per stare in linea: essa deve fornire il 15-20% del fabbisogno calorico quotidiano.

Cereali- foto pixabay.com

Per molte persone, i cereali sono un alimento indispensabile al mattino. Accompagnati da una tazza di latte, sono leggeri, con delle ottime qualità nutrizionali, tanto da poter sostituire pane, biscotti e fette biscottate. Essi, infatti, forniscono carboidrati e fibre che aiutano a ridurre l’assorbimento dei grassi assunti con l’alimentazione.

Per evitare di eccedere con l’apporto calorico, gli zuccheri e i grassi, bisogna fare attenzione alla scelta. Per consumare una colazione nutriente, ma leggera, i cereali devono essere semplici.

Il mercato ne offre una vastissima gamma. Al momento della scelta è bene leggere sempre l’etichetta, in modo da evitare l’acquisto di quei prodotti che contengono:

  • aromi artificiali;
  • oli/grassi vegetali generici o idrogenati, dannosi per l’apparato circolatorio;
  • sciroppo di glucosio (o di frumento o zucchero raffinato) che, in dosi eccessive, favorisce la comparsa del diabete mellito;
  • troppo sale, che favorisce la ritenzione idrica e l’ipertensione arteriosa.

L’ideale è scegliere prodotti biologici, con un breve elenco di ingredienti.

Gli alimenti adatti per arricchire i cereali sono: cioccolato fondente, semi di lino, girasole o zucca, miele, zucchero di canna grezzo, sale marino (in modiche quantità) e frutta secca e/o oleosa.

In pratica…

Per una colazione sana e golosa, acquista cereali semplici, unisci due noci tritate, mezzo cucchiaio di uvetta e qualche seme di girasole; accompagnali da una tazza di latte caldo dolcificato con il miele (va bene anche il latte di riso o soia).

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 5]