La dieta dell’autunno: come riprendere vigore

L’autunno si sta affacciando alle nostre porte ed è arrivato il momento di chiudere con l’estate e anche con i tanti eccessi che l’hanno caratterizzata. L’estate è, infatti, un periodo dell’anno molto speciale, in quanto da un lato la grande disponibilità di frutta e verdura fresca porta ad attuare un’alimentazione più benefica, ma dall’altro le vacanze e il tempo spensierato portano molte volte ad abbuffarsi, soprattutto durante le allegre situazioni conviviali. Le persone possono quindi vivere questa stagione in diversi modi e l’autunno si propone come un cambio non solo in termini di stagione, ma anche di alimentazione e di prospettiva alimentare, in quanto cambiano i prodotti disponibili sulla nostra tavola. L’autunno può essere infatti considerato un mese di transizione, ma non dimentichiamoci che può rivelarsi molto utile per dare vita ad un’alimentazione seria, bilanciata e anche votata alla perdita di peso.

Autunno: ricominciare con brio

dieta-autunno-750x350

Per molte persone l’autunno fa rima con l’inizio degli impegni annuali, dalla scuola fino al lavoro. La dieta deve quindi tenere conto di questo aspetto, in quanto deve proporsi nutriente ma mai pesante, ricca di elementi nutritivi e povera di grassi, per non avvalorare i ‘chiletti’ presi durante le vacanze, e offrire un ottimo stato di salute generale. La scelta migliore può quindi ricadere sull’impiego di cibi che sappiano risvegliare l’organismo e proporlo bello attivo, per svolgere le funzioni giornaliere con un bel pieno di energia. Un aiuto in questo verso arriva ancora una volta dal mondo vegetale.

Non dimentichiamoci che gli echi estivi sono ancora nell’aria, quindi è possibile trovare ancora molta frutta e verdura di stagione disponibile nei banchi del mercato. Dalle buone pesche fino alle benefiche susine, dalla pere fino agli ultimi meloni, questi mesi di transizione si rivelano ottimi per fare un bel pieno di vitamine e di sali minerali, preziosissimi per la salute dell’organismo. La scelta migliore è quella di consumare almeno tre frutti durante il corso della giornata, uno al mattino, che rinfresca il corpo e aggiunge alla dieta giornaliera tante vitamine benefiche, uno dopo pranzo e uno negli spuntini, a scelta fra quelli mattutini o pomeridiani. Con l’avanzare della stagione la frutta disponibile diventa più ricca e zuccherina e si arricchisce di mele, kiwi e soprattutto di fichi, dei frutti molto benefici che possono essere cautamente introdotti nella dieta per rallegrarla e renderla più ricca di sali minerali preziosi.

Al contempo, la dieta autunnale può sfruttare dei vegetali molto interessanti, anch’essi preziosi dal punto di vista nutrizionale ma poveri di grassi e di calorie. Stiamo parlando della zucca, che aiuta anche a mantenere alto il livello dell’abbronzatura e a rendere belli e sani i capelli, la pelle e le unghie, ma soprattutto dei funghi, vegetali che hanno un basso contenuto calorico, ma sanno offrire tanto gusto e sapore a molti piatti in cucina. La zucca e i funghi possono quindi essere inseriti nella dieta autunnale con fiducia, consumati in tanti modi diversi e impiegati per disintossicare l’organismo in modo naturale.

Agrumi e noci: il mix perfetto per affrontare l’autunno

La parola d’ordine per l’autunno può essere ‘combattere l’ossidazione‘. L’ossidazione si rivela infatti essere fra le cause maggiori dell’insorgenza delle patologie gravi e porta le persone a manifestare uno stato di salute non positivo. L’alimentazione, dal canto suo, può contrastare efficacemente l’ossidazione se ogni giorno vengono inseriti dei cibi buoni e mirati, che sanno contrastare i radicali liberi e quindi apportare salute all’organismo. La prima scelta interessa gli agrumi, cibi che se ben tollerati dall’organismo sanno regalare molte soddisfazioni a chi li consuma. Al mattino è utile bere una bella spremuta di arance, ma anche di pompelmi rosa, che in questo periodo si trovano abbondanti nei banchi dei mercati, oppure scegliere di affidarsi alla benefica essenza del limone. Al mattino, a stomaco vuoto, risulta infatti formidabile bere un bicchiere di acqua con un po’ di succo di limone, in quanto la bevanda purifica l’organismo, lenisce l’intestino e aiuta a anche a ristabilire un buon rapporto fra stato acido e basico. Il limone è infatti l’unico agrume che una volta ingerito attua un’azione alcalina nel corpo. Capelli, pelle, unghie migliorano visibilmente, così come il transito intestinale e il corpo può dare il via da un processo di contrasto dell’ossidazione semplice quanto naturale.

La dieta autunnale non può inoltre dimenticarsi di annoverare cibi ricchi di acidi grassi benefici, come gli omega 3, importanti perché salvaguardano il corpo e lo rendono più forte e reattivo. La scelta migliore consiste nell’inserire giornalmente una manciata di frutta secca, che può essere scelta fra le mandorle o le noci, ma anche nelle proposte esotiche di anacardi o noci brasiliane. Ciò che conta è preferire la versione al naturale, mai salata e tostata, altrimenti si andrebbero a perdere tutte le virtù di questi buoni quanto benefici doni della natura. Anche i semi possono essere introdotti con fiducia nella dieta autunnale, in quanto si tratta di alimenti ricchi di omega 3 che rendono la dieta più completa, insaporiscono i cibi e aiutano quindi a trasformare ogni pietanza in un piatto buono, colorato e benefico per la salute.

Autunno: iniziamo dolcemente con lo sport

L’autunno può essere affrontato con vigore se si sceglie di dare inizio ad una attività fisica benefica. Chi ama la piscina può dedicarsi al nuoto o alla ginnastica acquatica, discipline perfette perché tonificano il fisico e rilassano la mente, mentre chi ama la palestra può ricominciare i corsi, in quanto le temperature meno calde lo permettono. E’ inoltre importante non dimenticare di andare a correre oppure a passeggiare, in quanto anche durante l’autunno delle belle passeggiate all’aria aperta aiutano a perdere peso, a tonificare l’organismo, ma soprattutto a riossigenare il corpo in previsione dell’inverno, una stagione che sarà più dura da affrontare sotto questo punto di vista. Cerchiamo quindi di leggere questa stagione come un inizio benefico, come alcuni mesi che grazie ad una corretta alimentazione e alla pratica di tanta buona attività fisica possono regalarci tante soddisfazioni e permetterci di contare su un corpo bello, asciutto e ricco di salute.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM