Il menu dietetico contro l’influenza

Tra i principali fattori di rischio di bronchiti, raffreddori e influenza vi sono gli sbalzi termici che caratterizzano le giornate invernali, lo stile di vita irregolare e la dieta scorretta, povera di vitamine e di elementi che dovrebbero rafforzare le difese.

L’alimentazione per proteggerti e guarire dalle malattie deve fornire acqua, sali minerali, carboidrati e proteine.

Per le malattie da raffreddamento, che fanno consumare all’organismo micronutrienti, particolarmente indicate sono spremute d’agrumi e frullati di kiwi, che apportano vitamina C, zinco e rame, utili per rafforzare il sistema immunitario.

Comunemente si dice che benefici sono i cibi riscaldanti: attenzione però che un eccesso di calore può favorire un ulteriore disagio per chi ha un’elevata temperatura corporea.

Ti proponiamo un menu energetico ma light, che puoi seguire in caso di malessere fisico anche per combattere tosse e bronchiti. Se sei abbattuta/o dalla febbre e non te la senti di mangiare cibo solido, puoi frullare le ricette consigliate, aggiungendo un po’ di brodo di pollo o vegetale per diluire il composto.

Ricorda di adottare metodi di cottura semplici, evitando i grassi animali e privilegiando l’olio d’oliva a crudo.

  • Colazione: una tazza di tè verde, una fetta di pane di segale con un velo di composta di pere, un bicchiere di spremute.
  • Spuntino: un kiwi frullato con un bicchiere di succo di mela senza zucchero aggiunto; oppure uno yogurt magro.
  • Pranzo: 80 g di riso lesso con olio d’oliva a crudo, 200 g di broccoli al vapore, 150 g di petto di pollo al cartoccio, una fetta di pane nero.
  • Merenda: una mela frullata con un vasetto di yogurt al naturale; oppure una tazza di tè verde con 3 frollini di farina di riso; oppure un bicchiere di spremuta d’arancia.
  • Cena: 250 g di carote saltate in padella, 200 g di patate al vapore con olio e prezzemolo tritato, 150 g di sogliola lessa.

Per accelerare la guarigione delle malattie da raffreddamento, con o senza febbre, aumenta il consumo di liquidi sotto forma di acqua naturale o tisane tiepide: un corpo ben idratato si libera più in fretta dalle scorie che provocano i disturbi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 5]