Energy Drink, ecco cosa accade quando li bevi

Sei anche tu un appassionato di energy drink? Allora devi assolutamente leggere questo articolo perché dopo finalmente, avrai trovato la motivazione necessaria per ridimensionare il tuo bisogno di queste bevande.

energy-drink

Le energy drink fanno male, danneggiano lo stomaco e non solo. E’ uno lo studio portato prevalentemente in evidenza. Gli esponenti dell’università della Florida, che hanno portato alla luce un caso di un uomo che, dopo aver assunto 4/5 energy drink al giorno per ben tre settimane, è stato ricoverato in ospedale per via di un’epatite acuta. Bmj Case Reports parla del muratore che,  a causa della troppa assunzione di questi prodotti, ha sviluppato forti dolori addominali e anoressia, arrivando a itterizia diffusa. E’ stato rivelato poi un alto numero di transaminasi, cioè problemi al fegato. Gli è poi stata diagnosticata l’epatite C, forse provocata dalla troppa vitamina B3, la niacina.

Con 4/5 energy drink al giorno ha infatti assunto 200 ml di vitamina B3, il doppio di quella che il nostro corpo può assumere. Lo studio conferma anche che negli USA il 50% dei problemi legati al fegato sono causati proprio da surrogati delle diete, come gli energy drink. Gli ingredienti espongono a diversi rischi.

Gli energy drink infatti, non danneggiano solo il fegato. Queste sostanze quando bevute in eccesso, provocano anche cefalee, problemi nel dormire e troppa caffeina e zuccheri nel corpo.

A Barcellona poi, al congresso europeo di cardiologia, i cardiologi francesi hanno esposto, insieme ad alcuni psichiatri e psicologi, alcune perplessità su queste bevande. Il consumo di energy drink in Francia è molto elevato ed è in continuo aumento. Dal 2008, anno in cui nel paese sono stati diffusi, le autorità sanitarie locali e nazionali stanno registrando tutti gli effetti indesiderati che la gente accusa dall’assunzione di queste bevande. I dati raccolti in tre anni, mostrano un quadro allarmante.

95 persone hanno avuto sintomi cardiovascolari, 74 sintomi psichiatrici e 57 neurologici. Alcune persone ne hanno sperimentato più di uno insieme. Diverse persone hanno sofferto di ipertensione, aritmie e angina. Si contano anche 8 decessi, ipoteticamente associati perché improvvisi e causati da infarti e aritmie gravi.

I soggetti hanno accusato molto i sintomi dati dall’eccesso di caffeina, cioè tremori, tachicardia e ansia. Secondo Milou-DanielDrici, che al congresso svoltosi in Spagna ha capitanato il coro di voci perplesse contro queste bevande, il 96% degli energy drink sono a base di caffeina e ogni lattina contiene come 2 espressi. “La caffeina agisce liberando in misura massiccia calcio nel cuore, e questo può causare aritmie anche fatali, e compromettere la capacità del cuore di usare l’ossigeno, con danni su tutto l’organismo.” Spiega poi che contiene anche taurina e glucuronolattone in dosi troppo elevate.

Insomma, il consumo è da evitare. Solo in Francia però, dal 2009 al 2011 sono aumentate del 30% le consumazioni dei 103 energy drink in vendita al momento. E’ importante che i giovani riducano l’assunzione, molto spesso portati a berne in dosi massicce per ridurre gli effetti dell’alcol o per restare svegli dopo una notte bianca. Anche gli sportivi ne fanno usi eccessivi. Gli esperti però consigliano a chi soffre di problemi di cuore di non bere assolutamente queste bevande che vanno a peggiorare probabilmente la situazione.  Molto meglio bersi un buon frullato in casa, magari con qualche super food per prendere energia!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 3.9]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL