Home Dieta e Salute Banane fanno ingrassare o fanno bene? Ecco cosa sapere per mangiare banane...

Banane fanno ingrassare o fanno bene? Ecco cosa sapere per mangiare banane a dieta

La banana viene sostituita spesso da altri frutti perché secondo molti le banane fanno ingrassare. Eppure si tratta di un super food. Ecco cosa sapere per mangiare banane a dieta!

Banane- foto pixabay.com

La maggior parte delle persone continua a pensare che banane e dieta siano inconciliabili a causa dell’apporto calorico, bandendole dai menu giornalieri.

Quante calorie ha una banana? Consumare 100 grammi di banana porta calorie pari a 90 kcal, ma sostituirla significa rinunciare a una fonte preziosa di nutrienti indispensabili per mantenersi in salute.

Questo vuol dire che le proprietà delle banane e i loro benefici sull’organismo possono sgretolare le convinzioni di chi l’ha vista sempre come una frutta che fa ingrassare e l’ha esclusa a favore della linea.

Proprietà delle banane

Potenzialmente la banana fa ingrassare per via del suo apporto calorico maggiore rispetto ad altri frutti come le arance o le fragole (35 kcal per 100 grammi).

In realtà questo frutto esotico nasconde un carico notevole di minerali e vitamine come le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

  • Vitamine del gruppo B – Tra tutte le vitamine del gruppo B, la vitamina B2 rafforza pelle, unghie e capelli mentre la vitamina B6 aiuta a ridurre la stanchezza, favorisce la formazione di globuli rossi e stimola la produzione di serotonina.
  • Vitamina C – L’acido ascorbico è un aiuto prezioso contro l’attività ossidante dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.
  • Calcio – Il calcio contenuto nella banana rappresenta un vero toccasana per la salute di denti e ossa.
  • Manganese – Il manganese è un minerale importantissimo per ostacolare l’azione dei radicali liberi e mantenere in salute l’apparato scheletrico.
  • Potassio – Il carico di potassio è sufficiente per sostenere la salute dei muscoli e tenere sotto controllo la pressione sanguigna, evitando problemi cardiovascolari.
  • Fosforo – Il fosforo migliora la funzionalità del sistema nervoso e aiuta a trovare il giusto equilibrio mentale nei periodi di forte stress.
  • Selenio – La quota di selenio permette di rafforzare le difese immunitarie contro virus, batteri e agenti patogeni.

Le banane fanno ingrassare?

Banane- foto pixabay.com

Il senso di sazietà è strettamente legato alla quota di carboidrati e zuccheri semplici (fruttosio, saccarosio e glucosio) presenti nelle banane che il corpo assimila e sfrutta immediatamente come fonte di energia.

In realtà le Kcal della banana vengono bilanciate dall’elevata percentuale di fibre in grado di aiutare il corpo a controllare il rilascio di zuccheri nel flusso sanguigno.

Questo vuol dire che si possono mangiare le banane a dieta (una al giorno) semplicemente trovando il momento giusto per assaporarle.

È possibile mangiarne una un’ora dopo aver fatto sport per recuperare, ripristinare la quota di minerali persi ed evitare crampi muscolari oppure consumarla a merenda per spezzare la fame.

Per qualcuno mangiare una banana prima di dormire fa ingrassare, ma in realtà può aiutare a conciliare il sonno in quanto stimola la produzione di serotonina e contiene melatonina.

Insomma fanno ingrassare le banane soltanto se si esagera con le quantità e non presta attenzione a come consumarla durante la giornata.

Ovviamente due banane al giorno fanno ingrassare esattamente come la mela fa ingrassare se mangiata in quantità eccessive o in un dolce.

Si possono mangiare banane a dieta?

Come abbiamo già visto nella dieta delle banane per perdere peso, la quota zuccherina e la dose calorica immediata non sono sufficienti per escluderle completamente dalla dieta.

In questo senso è preferibile mangiare banane a dieta quando si vuole fornire all’organismo debilitato dalla notte un dose di energia da spendere durante la giornata.

Gli esperti in materia di nutrizione rivelano che la banana a colazione non fa ingrassare, meglio se associata a noci, nocciole e mandorle o a un pezzettino di formaggio.

L’associazione con frutti oleosi o formaggio controlla il livello di glicemia nel sangue, consente di spendere la dose di energia durante tutta la giornata e facilita la digestione.

Sostanzialmente le fibre contenuti sviluppano un’attività depurativa in grado di favorire lo smaltimento degli zuccheri e quindi la riduzione delle calorie della banana assimilate.

Mature o acerbe?

Banane foto pixabay.com

Le banane vengono coltivate in Paesi caldi e maturano tra i mesi primaverili e i mesi più caldi, ma arrivano sui banchi dei mercati italiani durante tutto l’anno.

Meglio mature o acerbe? È vero che le banane fanno male se mangiate acerbe? A prescindere dai gusti personali, la banana acerba presenta un contenuto minore di zuccheri e una dose maggiore di fibre e carboidrati e quindi non influenza negativamente sui valori glicemici e dona un ottimo senso di sazietà.

D’altro canto, però, c’è da dire che la banana matura risulta più ricca di sostanze antiossidanti e più digeribile.

Le banane fanno bene

Il contenuto della banana può diventare un aiuto prezioso anche nell’ottica di prevenzione di molte malattie.

La sua funzione depurativa può aiutare a disintossicare l’apparato ed evitare problemi più o meno gravi come infiammazioni o tumore al colon.

Oltre a questo bisogna ricordare che il profilo nutrizionale della banana potrebbe aiutare a limitare gli episodi di bruciori di stomaco, il senso di pesantezza e il reflusso gastroesofageo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 3 Media: 4.3]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.