Un sorso di salute con la birra

La birra è nata con il suo ingrediente principale, l’orzo, un cereale dal quale i popoli antichi ricavavano pane, focacce e una bevanda dissetante, nutriente e leggermente alcolica.

Nel Medioevo, grazie alla sapienza dei monaci delle abbazie, questa bevanda è stata arricchita con nuovi ingredienti che ne hanno migliorato la qualità: oltre all’orzo fermentato, è stato aggiunto il luppolo, responsabile del sapore amaro che ben si affianca al dolciastro dell’orzo.

Oggi, nella composizione della birra vengono utilizzate anche erbe e bacche che trasformano questa bibita in una bevanda tonica adatta non solo come dissetante ma anche come elisir curativo (consumata in quantità moderate).

I benefici

C’è birra e birra. Da preferire è la birra artigianale, perchè più ricca di nutrienti rispetto a quella industriale, ottenuta dalla fermentazione a bassa o media temperatura di mosti prepararti con malto d’orzo e acqua.

La birra artigianale, infatti, è una birra cruda, viva, che mantiene intatte le sue proprietà nutritive; la fermentazione non è ottenuta con il calore ed è ricca di saccaromiceti vivi, utili per la flora batterica intestinale. Ricca di minerali, fibre, polifenoli e vitamine, svolge un’azione preventiva contro le malattie cardiovascolari. Inoltre, il basso valore di sodio e l’alto valore di potassio e magnesio stimola la diuresi.

Due bicchieri di birra la giorno aumentano il numero di immunoglobuline nel sangue, cioè rinforzano le difese immunitarie.

E’ la bevanda alcolica a più basso contenuto calorico (45 calorie ogni 100 g): un bicchiere di birra equivale a mezzo bicchiere di vino e un bicchiere di succo d’arancia.

Tra gli ingredienti base della birra, il luppolo, presenta straordinarie proprietà:

  • migliora la circolazione, previene le malattie cardio-circolatorie e ripulisce le arterie aumentando il colesterolo buono (HDL);
  • contiene ormoni vegetali, che nelle donne in menopausa, aiutano a tamponare i cali di estrogeni;
  • rinforza le ossa e previene l’osteoporosi;
  • il luppolo è una pianta con proprietà digestive, depurative e antiossidanti;
  • contiene l’isomulone, che stimola la produzione di enzimi sciogli-grasso, facilitando la perdita di peso;
  • lo xantumolo presente in questa preziosa pianta agisce come anti-cancro, bloccando la crescita delle cellule malate e i meccanismi di proliferazione dei vasi sanguigni che alimentano il tumore.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 18 Media: 5]