Le proprietà e le varietà del tè nero

Il tè nero, grazie ai suoi preziosi contenuti, stimola il metabolismo, riduce l’assorbimento degli zuccheri, aiuta a smaltire i grassi ed ha proprietà diuretiche, anche maggiori di quelle del tè verde.

I flavonoidi presenti nel tè esercitano una potente azione antiossidante, aiutando l’organismo a combattere i radicali liberi, l’ossidazione dei grassi e l’invecchiamento.

Recenti studi hanno evidenziato che le catechine (flavonoidi) del tè si ritrovano nel sangue anche dopo la sua assunzione: il massimo dell’attività antiossidante è svolta dopo 30-60 minuti dal suo consumo, per poi decrescere.

Non solo: le teaflavine e le tearubigine del tè nero, ottenute nel corso del processo di fermentazione, presentano una struttura complessa e vengono assorbite in punti diversi del tratto digerente. Alcune molecole più grosse rimangono intatte fino al colon, dove poi vengono assorbite e agiscono come antiossidanti locali, riducendo il rischio di cancro al colon.

Questa bevanda è utile per combattere la stanchezza, l’invecchiamento, l’emicrania, il colesterolo alto, la diarrea e le afte del cavo orale; in quest’ultimo caso, è sufficiente applicare le bustine umide sulle zone interessate.

In commercio si trovano numerose varietà di tè nero:

  • Lapsang Souchong: è un tè dal colore scuro, con un aroma affumicato; è utile per tenere sotto controllo i livelli del colesterolo e, se sorseggiato durante i pasti, riduce l’assorbimento dei grassi.
  • Darjeeling: ha un sapore speziato molto deciso ed una colorazione intensa; è utile per combattere la cellulite, il colesterolo ed esercita un’azione brucia-grassi.
  • Keemun: ha un sapore fruttato con un accenno al pino; ha un’azione drenante e disintossicante ed è utile in caso di insonnia.
  • Pu’erh: è disintossicante, diuretico e stimola il metabolismo.
  • Nuwara Eliya: è un tè nero molto aromatico; ha un’azione antiadipe ed è utile in caso di sovrappeso, ritenzione idrica e cellulite.
  • Yunnantoucha: ha un gusto molto delicato; riduce la stanchezza, lo stress e migliora le performance intellettuali.
  • Pouchong: dal colore dorato e dal sapore leggermente fruttato, è digestivo, diuretico e combatte la cellulite.

Consigli per l’assunzione del tè nero
Per chi ha problemi di sovrappeso, il tè nero è ottimo gustato al naturale, senza zucchero. Se non è di tuo gradimento, puoi dolcificarlo con un cucchiaino di zucchero di canna o miele.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 3.2]