Daikon: la radice dalle 1000 virtù

Il daikon è una radice bianca, appartenente alla famiglia delle Crucifere, come broccoli, cavoli e cavolfiore.

Ha spiccate proprietà disintossicanti e diuretiche, facilita la digestione ed è utile per chi soffre di ritenzione idrica, cellulite e ristagni adiposi.

La sua azione bruciagrassi, il basso apporto calorico e la capacità di ridurre l’assimilazione dei grassi lo rendono perfetto nelle dieta quotidiana.

Il particolare, il daikon contiene due molecole detossinanti: il sulforafano e l’I3C (indolo-3-carbinolo). Il primo agisce contro i batteri del tratto gastrico e del colon svolgendo un’azione antibiotica e anti-gonfiore; il secondo, invece, migliora il metabolismo degli estrogeni, quindi ha un importante ruolo nelle prevenzione dei tumori ormono-dipendenti.

Questa radice può essere gustata cruda nelle insalate oppure può essere aggiunta nelle minestre, nelle frittate o nei soffritti.

Dal sapore leggermente piccante e dal bassissimo contenuto calorico, nei mesi invernali e in primavera, il daikon si può acquistato fresco nei negozi di alimenti naturali e biologici. Al momento dell’acquisto la scorza deve essere di colore chiaro e dall’aspetto ben sodo; essa, pulita con cura è la più ricca di principi attivi.

In alternativa, il daikon si può acquistare essiccato in erboristeria: in questo caso, la radice deve essere lasciata in ammollo un paio d’ore e poi può essere utilizzata nelle minestre o nei soffritti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4.6]