Metabolismo lento? Si ai carboidrati a cena

Buone notizie per gli amanti di pane, pasta e patate! Se fino a qualche giorno fa ci avevano detto che i carboidrati a cena facevano ingrassare, ora arriva una nuova direttiva.

Un team di ricercatori dell’Università di Gerusalemme ha tenuto sotto osservazione per 6 mesi un gruppo di persone in sovrappeso: metà di loro assumeva i carboidrati (pasta, pane, riso o biscotti) la sera, l’altra metà li consumava durante il giorno.

Dopo 6 mesi nel primo gruppo si è osservata una perdita di peso maggiore rispetto al secondo.

Gli studiosi hanno spiegato l’accaduto in questo modo: l’assunzione degli zuccheri a cena favorisce la produzione degli ormoni leptina (detto anche “ormone della sazietà”) e adiponectina. Il primo, attenua la fame e aumenta il consumo energetico, il secondo abbassa i livelli di colesterolo e migliora la sensibilità all’insulina.

Questo studio conferma la tesi sostenuta da molti nutrizionisti, secondo la quale i soggetti con un metabolismo lento possono assumere carboidrati la sera senza compromettere la linea.

Ogni organismo, infatti, riesce a sfruttare meglio alcune sostanze piuttosto che altre: alcuni utilizzano in modo più rapido gli zuccheri, altri le proteine e i grassi.

Chi ha un metabolismo lento, ad esempio, dovrebbe consumare a pranzo proteine e verdure, riservandosi per la sera i carboidrati. Al contrario, chi ha un metabolismo veloce dovrebbe assumere i carboidrati a pranzo e la sera scegliere menu proteici.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 15 Media: 3.9]