Risveglia gli ormoni e dimagrirai subito

Ci sono alcune donne che hanno la fortuna di avere un fisico asciutto senza troppi sacrifici. Alla fatidica domanda: “Ma come fai a stare così in linea?” rispondono: “Niente, credo sia questione di metabolismo!”.

Dinanzi a quest’affermazione, a volte si resta increduli e perplessi, ma spesso non si tratta di una bugia. Esistono, infatti, corpi dotati di un buon livello di ormoni tiroidei.

Una tiroide che lavora bene stimola il metabolismo facilitando lo smaltimento delle calorie introdotte, favorisce il drenaggio dei liquidi, il ricambio cellulare e le attività mentali.

Per fortuna, però, la tiroide è un organo che può essere stimolato “al naturale”, con un’alimentazione ad hoc e alcuni prodotti che drenano l’adipe localizzata.

Per capire se la tua ghiandola funziona bene, basta fare attenzione a diversi sintomi che possono far sospettare un suo squilibrio:

  1. difficoltà a perdere peso nonostante si seguono diete mirate;
  2. viso paffuto, tendenza al doppio mento, palpebre gonfie e borse sotto gli occhi;
  3. capelli ed unghie fragili con crescita lenta;
  4. stitichezza e pancia gonfia;
  5. mani e piedi sempre freddi;
  6. difficoltà a sudare anche al caldo;
  7. sonnolenza e stanchezza mattutina;
  8. livelli di colesterolo alti;
  9. pianta dei piedi di colore giallastro;
  10. vulnerabilità alle infezioni.

Nel caso in cui siano presenti più di 5 sintomi è consigliabile rivolgersi da un medico per un controllo più accurato. Se, invece, i sintomi sono inferiori a 3 possono essere di aiuto alcuni accorgimenti nella dieta quotidiana.

LA DIETA

Il buon funzionamento della tiroide è garantito da un consumo moderato di frutta e verdura, soprattutto insalate di germogli di soia, broccoli, spinaci e rape.

Tra le proteine animali è bene privilegiate quelle ricche di ferro (carni rosse) e di iodio (pesce, alghe, frutti d mare). Meglio, invece, non eccedere con le diete ricche di uova e salumi, in quanto tendono a rallentare l’attività tiroidea. Evita anche il consumo di troppi cereali ricchi di fibre e latticini che, assunti in dosi eccessive, possono provocare un rallentamento metabolico.

Se si ha l’esigenza di dimagrire e a tale scopo si segue una dieta ricca di proteine, è consigliabile introdurre anche frutta e carboidrati (escludendo i dolci).

Infine, ricordati di introdurre con l’alimentazione vitamine e minerali (ferro, selenio, zinco e rame).

I FANGHI D’ALGHE

Di grande aiuto per stimolare il metabolismo, riattivare la circolazione e smaltire i depositi di adipe sottocutanea sono i fanghi termali e marini, in quanto fanno penetrare i minerali e le sostanze attive delle alghe negli strati epidermici.

Acquista in erboristeria un fango già pronto a base di alghe ed estratti marini ed applicalo 2 volte alla settimana dopo il bagno serale.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 4]