Il menu dietetico per le feste

Durante le festività di fine anno, tra pranzi e cenoni, si mette a rischio la linea e la salute. Va ricordato, infatti, che i pasti ad alto contenuto calorico, ricchi di carboidrati rapidamente assimilabili, e di grassi, possono portare ad aumenti di glucosio e trigliceridi nel sangue, spesso alla base di stati infiammatori di vario genere e di un’eccessiva produzione di radicali liberi e tossine dannose per l’organismo.

In questo periodo magico, per non rinunciare ai piaceri del palato, ecco una serie di consigli pratici che ti aiuteranno a preparare pasti appetitosi, evitando un eccessivo apporto calorico.

ANTIPASTO

Il classico antipasto all’italiana che comprende salumi accompagnati da verdure sott’olio o sott’aceto e salse (come la maionese) è una vera bomba calorica, ricca di grassi.

Nella scelta dell’antipasto ricorda che, il suo scopo è quello di stimolare la secrezione dei succhi gastrici; antipasti troppo elaborati, intasano l’apparato digerente e predispongono l’organismo all’accumulo di adipe e colesterolo.

Qualche idea: puoi sostituire gli antipasti tradizionali con carpaccio di salmone o di funghi, acciughe sott’olio o pesce marinato. Per la salsina, prepara una maionese allo yogurt, che ti permette di risparmiare oltre 100 kcal!

PRIMO

Generalmente i primi piatti sono composti da farinacei conditi con sughi e salse, ma possono anche essere ripieni e ripassati al forno; risotti; vellutate; minestre; brodo. Si tratta di piatti sani, se conditi nel modo giusto e consumati con moderazione.

E’ il condimento, infatti, a rendere questa pietanza pericolosa per la salute e la linea. L’ideale è condire la pasta con olio extravergine d’oliva, verdure, carne magra, pesce o frutta oleosa; evita burro, panna e besciamella che la rendono poco digeribile.

Qualche idea: ravioli al pomodoro ripieni con sole erbette, lasagna vegetariana, risotto con carciofi mantecato con panna di soia (leggera e digeribile) oppure farfalle al pesto di rucola e ricotta.

SECONDO

In un pranzo, i secondi piatti sono molto importanti. In genere, gli alimenti proteici (carne, pesce, uova, legumi) sono quelli più indicati per questa pietanza.

Le proteine, infatti, contribuiscono a costruire la massa magra e a bruciare l’adipe. Questo piatto, aiuta ad eliminare il grasso corporeo se preparato utilizzando i grassi giusti e in modeste quantità. Tuttavia, bisogna fare molta attenzione, perchè abbinare alimenti proteici di diverso genere, come carne e pesce, o uova e formaggio, può rendere difficile la digestione.

Qualche idea: pollo al forno, arrosto di tacchino, spigola al cartoccio. L’immancabile, ma supercalorico zampone, lo puoi sostituire con la lonza arrosto (parte magra del maiale).

CONTORNO

Per quanto riguarda i contorni, possono essere a base di verdure, insalate, legumi e patate. Ricorda però che, questa pietanza deve fornire fibre, vitamine, minerali e altre sostanze antiossidanti che aiutino ad assorbire mono grassi, colesterolo e zuccheri.

L’ideale è quindi, il contorno a base di verdure; se usi i legumi, li puoi abbinare a cereali è verdure; se scegli le patate, nello stesso pasto non devi consumare pane, pasta o riso.

DESSERT

Tra i dessert tipici delle festività troviamo frutta fresca, secca, panettone, torrone, panforte al cioccolato, pandoro e creme. Saper scegliere è fondamentale per concludere bene il pasto, evitando di riempiere il corpo di grassi, zuccheri e calorie inutili.

Non è festa senza di loro: panettone e pandoro pur apportando numerose calorie, non possono mancare; in questi casi, ti consigliamo di dimezzare la dose. Altri dolci, invece, possono essere preparati in versione light, come il tiramisù o la crema per farcire il panettone.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 5]