Calendula: come sfruttare le sue virtù

La Calendula è una pianta amica delle donne. Nota per l’azione regolarizzatrice del flusso mestruale e per le sue proprietà cicatrizzanti, questa pianta è anche decongestionante, diuretica, depurativa, antisettica e antinfiammatoria; inoltre, è efficace anche su acne, eczemi, scottature e calli.

Ecco nello specifico come sfruttare le virtù benefiche di questa pianta:

  • in caso di contusioni e lividi: prepara un infuso con 5 g di fiori secchi lasciati per 10 minuti in un litro di acqua bollente. Filtra e applica con un impacco più volte al giorno.
  • per regolarizzare il ciclo mestruale: metti un cucchiaio di petali secchi in una tazza di acqua bollente e lascia in infusione per 10 minuti; filtra, dolcifica con il miele e bevi caldo 2-3 tazze al giorno prima dei pasti principali, a partire dal 10° giorno precedente alla presunta data delle mestruazioni.
  • per placare il prurito delle punture di insetto: pesta qualche foglia e posa sulla zona interessata per 10 minuti.
  • in caso di geloni, per cicatrizzare le ferite e contro le rughe: in un vaso di vetro trasparente a chiusura ermetica metti 350 g di petali freschi e un litro di olio extra-vergine d’oliva. Chiudi e lascia a riposo per un mese, poi filtra il liquido e versalo in una bottiglia di vetro scuro. Fai degli impacchi con una garza imbevuta di quest’olio: applicala 3 volte al giorno per 10 minuti.
  • per eliminare facilmente i calli: pesta 2-3 foglie fresche, sistemale su una garza e applicala sulla pelle per un giorno intero. Ripeti ogni giorno.
  • contro le mani screpolate: pesta alcune foglie fresche e applicale sulla parte lesa. Ottime anche le pomate a base di Calendula, reperibili in farmacia o in erboristeria.
  • per calmare il bruciore di piccole scottature: trita finemente alcuni fiori e applicali sulla zona interessata con una garza per 20 minuti.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 4]