Mestruazioni: dieta e consigli per star bene

Per le donne mantenere il peso ideale non è semplice, in quanto esso è strettamente influenzato dai ritmi ormonali.

Un periodo “critico” per tutte le donne è quello in cui ritorna il ciclo: da un lato ci si sente gonfie e pesanti, dall’altro si ha sempre fame e voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

La causa del gonfiore agli arti inferiori e al ventre è l’abbassamento del livello dell’ormone progesterone, che a sua volta influisce sul sistema linfatico e sulla micro circolazione sanguigna.

Una dieta specifica, che fornisca le sostanze utili per “quei giorni”, è la soluzione per star bene e affrontare il periodo “critico” con energia, senza cedere a tentazioni o eccessi alimentari che, nel tempo, possono compromettere la linea.

L’ALIMENTAZIONE

Il primo passo (per quanto compatibile con gli impegni personali) è quello di mangiare ad orari regolari, in quanto ciò permette di controllare l’ipoglicemia (calo degli zuccheri nel sangue), contrastando il desiderio di snack golosi tra un pasto e l’altro.

La dieta durante le mestruazioni deve essere basata su piatti preparati in modo semplice, con poco sale e grassi saturi: i cibi grassi, infatti, con il loro contenuto di scorie, sovraccaricano il sistema linfatico. Pertanto, evita carni rosse, grasse, i formaggi cremosi, i salumi e i grassi da condimento come il burro o la panna.

E’ bene, inoltre, separare i carboidrati dalle proteine, dividendoli nel corso della giornata: pasta, riso e pane vanno consumati a pranzo perché forniscono energia a lungo termine, mentre a cena bisogna privilegiare carne e pesce magri. Le proteine, infatti, non appesantiscono e forniscono il triptofano, un aminoacido che facilita il riposo notturno.

Contro la leggera anemia…

Un altro problema di “quei giorni” è la leggera anemia, dovuta alla perdita di sangue, che provoca stanchezza e debolezza. Per fornire il giusto sprint all’organismo, bisogna introdurre la giusta quantità di proteine.

Le più utili sono quelle provenienti dalla carne bianca magra, dal pesce azzurro, dai legumi (ceci, lenticchie e fagioli) e da alcuni cereali come l’avena.

Per favorire l’assorbimento del ferro è consigliabile associare cibi ricchi di vitamina C, come gli agrumi.

Per combattere la voglia di dolci, pane e pasta…

In molte donne, durante il ciclo mestruale, cresce la voglia di consumare alimenti dolci, ma anche di cibi salati come pizza, pane e pasta. Ciò è legato a piccole crisi epoglicemiche (il livello degli zuccheri nel sangue si abbassa frequentemente).

In questi casi, consumare alimenti dolci o alimenti a base di farine bianche non è la soluzione migliore, poichè questi cibi innalzano la glicemia, ma la fanno scendere di nuovo in poco tempo.

Pertanto, quando si ha voglia di snack, è consigliabile scegliere cereali integrali, che fanno sentire sazi più a lungo. Per quanto riguarda, invece, il desiderio di dolce, può essere soddisfatto con la cioccolata fondente (non più di 25 g al dì!) oppure con la frutta, tipo l’ananas, ricca di vitamina A e potassio, che combatte la ritenzione idrica.

Contro l’irritabilità…

Prima e durante il ciclo si è più nervose e irritabili: per combattere questo problema sono indicate le tisane di tiglio, melissa e passiflora (ricche di flavonoidi e alcaloidi che calmano gli stati d’ansia).

Inoltre, è bene limitare il consumo di alcol, caffè e bevande eccitanti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 4]