Dieta della Longevità: cos’è, come funziona e menu esempio

Dieta e benessere non sempre coincidono, mettendo in luce tutti i limiti di alcune scelte alimentari. Questo problema viene superato dalla Dieta della Longevità. Scopriamo cosa mangiare per vivere di più.

Mettersi a dieta significa rivedere l’alimentazione e le abitudini culinarie; il che comporta l’inserimento o l’esclusione di alcuni cibi.

Purtroppo alcuni tipi di dieta creano uno squilibrio che fa perdere peso in modo apprezzabile, ma rischia di causare deficit nutrizionali o danni all’organismo.

La Dieta della Longevità arriva da anni di studi incentrati su perdita di peso, benessere e rallentamento dell’invecchiamento.

Cos’è la Dieta della Longevità?

La Dieta della Longevità e nasce da uno studio condotto da Valter Longo e Rozalyn  Anderson rispettivamente professore e ricercatore presso la USC University of Southern California e l’IFOM e professoressa alla University of Wisconsin School of Medicine and Public Health.

I due studiosi hanno passato in rassegna vari studi su alimentazione, malattie e longevità portati avanti sia su animali che su persone e li hanno confrontati con le loro ricerche riguardanti la dieta e l’invecchiamento.

Sono stati considerati gli schemi alimentari di dieta mediterranea, dieta vegetariana e dieta chetogenica, insieme alle forme di restrizione calorica e alle varie forme di digiuno.

Lo studio ha mostrato l’influenza di alcune scelte dietetiche su meccanismi genetici e reazioni precursori di varie malattie. Il risultato è stata la definizione della Dieta della Longevità.

Nelle specie animali coesistono due sistemi antagonisti: uno promosso dal cibo eccessivo e legato all’arrivo di malattie e un altro attivabile soltanto durante un dieta restrittiva.

L’obiettivo della Dieta della Longevità è tenere sotto controllo il primo sistema attraverso la gestione ottimale di apporto calorico, proteine e zuccheri.

Quali sono le caratteristiche principali della Dieta della Longevità? La dieta richiede un consumo notevole di carboidrati provenienti da prodotti non raffinati e un consumo ridotto di proteine ma solo vegetali.

I pasti della Dieta della Longevità devono essere consumati nell’arco di 11-12 ore in modo da attivare i benefici del digiuno notturno (es. ridurre l’insulino-resistenza e tenere sotto controllo la pressione sanguigna).

Le linee guida della Dieta della Longevità, come spiega nel libro Longo, andrebbero riviste a seconda delle caratteristiche personali: età, sesso, predisposizione genetica e condizioni di salute. Per esempio, le persone più anziane dovrebbero mangiare più proteine per rallentare la perdita della massa muscolare.

Dieta della Longevità: Menu di esempio

La Dieta della Longevità permette di perdere peso e allo stesso tempo di restare in salute e rallentare l’invecchiamento. È più che altro uno stile di vita.

In linea di massima occorre assicurarsi un apporto medio-alto carboidrati complessi e non escludere le fonti di grassi buoni e le proteine.

Cosa mangiare per vivere bene e più a lungo? Bisogna dire di sì a carboidrati complessi (es. carote, broccoli e pomodori), cerali integrali, legumi e verdure e non farsi mancare olio di oliva, frutta secca e salmone.

Occorre consumare quantità ridotte di carni bianche e alcuni pesci 2-3 volte a settimana e ridurre sensibilmente il consumo di carne rossa, latte e uova.

La Dieta della Longevità va alternata con 5 giorni di dieta mima digiuno più o meno ogni 3-6 mesi in modo da detossificare il corpo.

Per capire meglio cosa mangiare è possibile fare riferimento al seguente esempio della dieta di Valter Longo (ricordando di chiedere il parere medico in base alle esigenze personali).

  • Colazione – Una tazza di latte e 6 fette biscottate con qualche cucchiaino di marmellata senza zucchero.
  • Pranzo – Una porzione di farro condito con cicoria, carote e olio extravergine di oliva.
  • Merenda – Un paio di fette di pane integrale e 10 g di cioccolato fondente.
  • Cena – Una porzione di merluzzo condito con olio EVO, contorno di verdure e pane integrale.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, appassionata di regimi alimentari e animata dalla voglia di trovare la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.
Tutti i post di Myriam